schweiz quasi foto-blog

Qualche post fa ho accennato ad una puntata che ho fatto col socio torinese in Svizzera, qualche anno fa. E’ stato il viaggio un po’ particolare  e quello in cui, probabilmente, ho fatto più fotografie. Qualche giorno a Segonzano, a conoscere dintorni con puntata nel Veneto, trasferimento a Livigno con altra sosta di qualche giorno; di lì a Lugano per rendez-vous con Gianni (proveniente … Continua a leggere

Urzulei

Ok, la moto è ancora sotto gli alberi dove l’avevo lasciata. Dato che sono uno che si fida, in un posto semi-deserto, al limite estremo della spiaggia, ci avevo messo “solo” il bloccasterzo e la catena. Come detto, ho una grande fiducia nel prossimo (che, a seconda dei casi, preferisco non mi sia tanto prossimo ma un po’ lontano è meglio). … Continua a leggere

cala liberotto

Lasciato il lago di Gusana, proseguo verso nord, da Gavoi e Sarule, per poi puntare verso est. Purtroppo mi sciroppo anche un tratto (breve, peraltro) della ss131 bis (ha un altra sigla, ma in sostanza è quella deviazione della Sassari-Cagliari che arriva fino ad Olbia) ma rientrato su Nuoro mi butto sulla strada per Orosei. La strada tende a raddrizzarsi … Continua a leggere

settembre

A settembre con temperature meno torride, riesco a muovermi di più. Non conosco molto la zona del nord-est della Sardegna. Lontana dal mio baricentro, tra Oristano e Cagliari, le puntate verso il nord dell’isola hanno sempre la necessità di una decisione + “importante”(addirittura!!!….forse è esagerato). Comunque decido che è ora di vedere alcuni posti che non ricordo di aver visitato: … Continua a leggere

Iglesias in rientro

&quo Ci rimettiamo in viaggio. Io davanti, socio a seguire. Formazione ovvia dato che, come padrone di casa, conosco (grosso modo) le strade ed il territorio, per cui il giro dovrebbe, ……dovrebbe, filare più scorrevole: io faccio le cazzate, Angelo vede ed evita di ripetere. Certo che, se è vero che si impara dagli sbagli anche altrui, il socio ha imparato in una … Continua a leggere

nebida iglesias

  Ci rimettiamo in viaggio col sole a picco. Io sopporto abbastanza bene; il mio socio, più grosso di me, è stoico; ma è inutile chiedergli come va, perchè è il maggiore minimizzatore che abbia mai conosciuto. Il che, in effetti, mi fa pensare che anche la sua conoscenza del tedesco (in prospettiva austriaca) sia maggiore di quello che penso. … Continua a leggere

costa occidentale

Siamo ancora a Buggerru. Questo è un piccolo porticciolo a ridosso della zona mineraria iglesiente, all’estremità di una bella spiaggia di qualche km. Non è una zona facilmente raggiungibile. Ci sono in tutto tre strade, per arrivarci. E sono, tutte e tre, strade motociclistiche ossia con tante belle curve. Una, interna, viene da Arbus (quella che abbiamo fatto in discesa). … Continua a leggere

estate 2009

Allora, eravamo rimasti al bar di Torre dei Corsari (certo ke 4 mesi in un bar……). Come detto siamo partiti da Or. La strada è quella ke passa per l’enclave veneta di Arborea. Grande rettilineo tra filari di eucalipti, fino allo stagno di Marceddì (mi raccomandano un ittioturismo locale, ma personalmente non ci sono mai stato). Traversato uno stretto ponte … Continua a leggere

ripartenza

Ok  assenza protrattasi per qualche mese. 2010 provo a ripartire. Purtroppo i miei neuroni sono solo 4, sono fastidiosamente litigiosi e si smarcano velocemente appena sentono odore di lavoro. Il prossimo tour l’ho programmato in Austria per cui si è reso necessario buttarmi su un corso di tedesco, che sto tuttora seguendo presso l’ACIT di Cagliari, ed il contemporaneo uso … Continua a leggere

risveglio

Primi cenni di risveglio. Ok, la spalla non si è ancora sistemata, ma non è che uno si possa rinchiudere d’estate in casa. A ferragosto ho preso come scusa la discesa ad Or di banda di cugini con svariati mezzi di trasporto (tra cui Angelo con la moto) e ne ho approfittato per spararmi un po’ di km. Temperatura africana. … Continua a leggere